Tour 11 - Varenna & Castello Medievale di Vezio

Arrivo a Varenna, centro di maggior spicco della sponda lecchese, dove nel 1169 trovarono scampo gli abitanti dell’ Isola Comacina a seguito della distruzione dell’ isola operata dai comaschi. Per tali ragioni è stata anche nominata INSULA NOVA. Probabilmente l’insediamento era forse più antico perché nel tracciato viario si riconosce il tipico reticolo romano. Infatti all’interno dell’abitato vi è la piazza principale dalla quale dipartono, quasi a ventaglio, le vie del paese, sull’esempio del foro degli antichi insediamenti romani. Sulla piazza è presente la chiesa di S. Giorgio costruita agli inizi del ‘300, poi successivamente modificata, in facciata un affresco raffigurante San Cristoforo, all’interno opere del XV sec.
Direttamente sulla piazza sono presenti altri due importanti costruzioni: la chiesa di S. Giovanni Battista, romanica a navata unica con affreschi del ‘300 e l’oratorio di S. Maria delle Grazie del ‘600. Altrettanto importanti due sfarzose residenze nella parte meridionale dell’abitato: villa Cipressi, edificio del ‘500, interamente ricostruita alla fine dell’800 ed ora albergo, dove oltre alla villa è possibile ammirare lo stupendo giardino a terrazze collegate da una scalinata. Inoltre, sulla strada che porta al Fiumelatte, la famosissima Villa Monastero, ricavata dall’antico convento cistercense di S. Maria nel ‘600, è divenuta dimora patrizia; attualmente è sede di convegni e centro studi internazionali. Fuori dall’abitato di Varenna, proseguendo verso sud, troviamo all’improvviso il Fiumelatte che sbuca dalle falde più basse del Moncodeno. E’ il fiume più corto d’Italia, solo 250 m. Il nome deriva dalla caratteristica spumeggiante delle acque del torrente che lo fa assomigliare ad un fiotto di latte. Sopra Varenna troviamo Perledo, sul cui territorio si innalza il Castello di Vezio. All’inizio della Val d’Esino, per la sua posizione panoramica, il castello medievale faceva parte di un sistema di fortificazioni che sorvegliavano le vie di comunicazione del lago e di penetrazione nelle valli. Di questo sistema di fortificazioni facevano parte anche i castelli di Dervio e Corenno Plinio, sul versante opposto del lago il Castello di Menaggio, di Rezzonico e il Castello del Medeghino a Musso.
Escursioni proposte:
Escursioni proposte: Da Varenna a Lierna
Escursioni proposte: Da Varenna a Bellano
Scarica il documento
Escursioni proposte: Tour 11 (460Kb)