Tour 14 - Premana: l'industria del ferro e il suo commercio

Una delle più solide attività artigianali lariane, che trova origine da un’antica tradizione legata alla lavorazione del ferro, è la fabbricazione di forbici e coltelli.
Di questa attività i premanesi divennero famosi oltre il proprio territorio, si pensi che già nel corso del XVIII secolo da queste terre proveniva la maggior parte della produzione metallurgica della Lombardia austriaca. Il periodo di maggior impulso alla produzione fu toccato negli anni venti, aiutato dall’arrivo della corrente elettrica, dove, possiamo dire, ogni casa divenne una azienda di produzione e l’importanza di Premana nella produzione di forbici e coltelli superò i confi ni nazionali.

Certamente questa elevata produzione era favorita dall’enorme disponibilità di ferro e acqua presenti, si pensi che era l’Alta Val Varrone a fornire la vena di siderite sfruttata dall’epoca pre-romana fino alla metà del XIX secolo. Questa disponibilità di risorse, affiancata all’ubicazione della valle, attraverso il suo culmine e la sella di Piazzo quale importante via di comunicazione tra la Valtellina e la pianura lombarda, fa comprendere perchè è diventata importante centro siderurgico e di produzione.

Ancora oggi, nonostante le miniere di ferro siano chiuse da oltre 100 anni e certamente il paese non sia facilitato dalla tortuosa strada di comunicazione con il fondo valle, ogni giorno vi giungono camion carichi di ferro per ripartire carichi di forbici e coltelli, che saranno venduti in tutto il mondo. Si pensi che sul territorio nazionale questi prodotti coprono oltre il 50% della domanda.
Di particolare interesse è il vecchio nucleo dell’abitato di Premana, non un insieme semplice e ordinato di case, bensì un unico edificio; tutte con una duplice funzionalità: rurale e artigianale, che comunque si strutturano su una trama di strade parallele intersecate da vicoli e ripide scalinate.

Molto interessante per il recupero e la valorizzazione delle tradizioni è il Museo Civico Etnografico. Museo per buona parte dedicato alla lavorazione del ferro, ma che conserva altre testimonianze di cultura locale.
Ridiscendendo la valle si incontrano paesi che hanno accompagnato Premana nello sviluppo delle sue attività e che ne fanno interessanti luoghi turistici come: Pagnona e Tremenico. Inoltre nella discesa della valle fino a Dervio si trovano interessanti nuclei di architettura rurale come Sueglio e Vestreno. Da ricordare che questa strada (da Premana e Pagnona, attraverso Tremenico fino a Dervio), è la stessa realizzata durante la Grande Guerra per esigenze belliche e non ha subito alcuna modifica se non l’asfaltatura della carreggiata.