Tour 4 - Grandola & Breglia: Ville e Rogolone

Arrivo a Grandola, frazione Codogna, e visita della chiesa dei SS. Siro e Margherita posta in bella posizione panoramica. Sempre a Grandola sono presenti ville signorili tra le quali spicca Villa Camozzi, settecentesca e ora sede comunale. Proseguimento con la visita della Villa Bagatti Valsecchi in frazione Cardano, una settecentesca costruzione il cui giardino strapiomba sul torrente Sanagra. Restaurata nel Novecento, suggerisce atmosfere medievali ed è uno straordinario balcone sulle Alpi Lepontine e sulla Val Sanagra.

In frazione Velzo, a conclusione di una passeggiata tra i prati, si trova una quercia plurisecolare: il “Rogolone”, con un’altezza di oltre 25 m. e diametro di 8 m., con i suoi tre secoli di vita è una tra le querce più vecchie d’Italia. La tradizione vuole che sotto le sue fronde si riunissero gli uomini del paese per prendere importanti decisioni per la collettività. In alternativa, da Grandola possiamo spostarci a Loveno, sopra Menaggio, ridente zona in bella posizione panoramica e ricca di ville e giardini. Nella parte alta del paese, accanto alla chiesa dei SS. Lorenzo e Agnese, sorge Villa Vigoni circondata da un ampio giardino all’inglese, da cui si godono spettacolari vedute sul centro lago.

Proseguimento per Breglia, importante tappa lungo la primitiva via Regina, ne sono testimoni i resti di un antico convento e un avello tardo romano ritrovato recentemente. Una breve passeggiata, dolcemente in salita, lungo una caratteristica via crucis conduce al santuario di Breglia, posto in splendida posizione panoramica.

L’escursione è completata da un’altra passeggiata lungo un gradevole e facile sentiero pianeggiante che conduce alla cappella di san Domenico con strepitosa vista sul centro lago.