La relazione aggiornata a maggio 2014 permette di focalizzare l'attenzione sui progetti finanziati e sui risultati raggiunti nonstante il termine lavori per gli ultimi progetti finanziati sia previsto nel 2015.
La programmazione 2007-2013 ha come tema centrale “La ruralità, perno per lo sviluppo e la qualità della vita”. In questo periodo le azioni del GAL sono state rivolte principalmente alla valorizzazione delle attività tipiche del territorio legate all’agricoltura: finanziando le aziende agricole nei processi di innovazione di processo e di prodotto, programmando aiuti alla produzione casearia dell’alpeggio attraverso un adeguamento  delle infrastrutture, prevedendo agevolazioni alle strutture ricettive come  agriturismi e B&B che danno risalto alla produzione tipica locale, agevolando interventi volti alla conservazione del patrimonio boschivo e del castagneto.

Non è mancato inoltre un sostegno alle iniziative culturali e didattiche per la divulgazione del patrimonio culturale e identitario e alla diffusione delle energie rinnovabili.  Attraverso gli interventi finanziati inoltre il nuovo Piano ha cercato di influire positivamente sull’orientamento delle imprese agricole e non agricole, offrendo servizi di assistenza e informazione legati soprattutto alle possibilità di sviluppo (finanziamenti, passaggio generazionale, possibilità di diversificazione), supportando la valorizzazione del territorio dal punto di vista turistico, agevolandone la fruibilità e organizzando le numerose  opportunità in un sistema più facilmente conoscibile.